• Home
  • Domande Frequenti

Domande Frequenti

Quali sono gli ambiti di intervento prioritari della Fondazione Cattolica Assicurazioni?
Rispondiamo ai bisogni sociali più sentiti del territorio, individuati nei seguenti ambiti: Famiglia, Anziani, Disabilità, Nuove Povertà ed Inserimento Lavorativo.

Che cosa presentare alla Fondazione per il primo contatto? 
Un’idea che risponda agli ambiti sopra citati in modo nuovo, efficace e sostenibile e coinvolga la comunità locale.

Come è possibile presentare un’idea alla Fondazione?
Con colloquio telefonico. Una persona del team è a disposizione per una prima valutazione dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 12.30. Per fissarlo è possibile scriverci una mail (link sezione scrivici) o telefonare al numero 045 8083211. Solo se l’idea ha le caratteristiche indicate sopra, sarà fissato un incontro di approfondimento. 

Cosa e chi non finanziate?
Non si finanziano interventi per strutture e le normali necessità dell’ente.
Non si finanziano persone fisiche ed Enti profit.

Cosa si intende per normali necessità dell’ente?
Si intendono le attività ordinarie dell’Ente; la Fondazione privilegia infatti l’avvio di attività nuove, efficaci e sostenibili.

Cosa si intende per sostenibilità?
Intendiamo attività capaci di autosostenersi una volta avviate per questo chiediamo una proiezione economica che evidenzi i costi e i ricavi futuri in grado di finanziare in autonomia il progetto.

Vengono esaminate richieste provenienti da tutto il territorio nazionale?
Sì e sono privilegiate quelle provenienti dalle aree nelle quali Cattolica Assicurazioni è più radicata. Non finanziamo interventi all’estero.

Come sono disciplinati i rapporti tra la Fondazione e l’Ente Beneficiario?
Attraverso un regolamento di erogazione e, per progetti di particolare complessità, con una specifica scrittura privata.

Il riconoscimento del contributo ha un termine di durata?
La durata è legata ai tempi di realizzazione del singolo progetto, che deve essere avviato entro sei mesi dalla sua approvazione.

C’è un limite minimo o massimo all’entità del contributo? In che tempi e modalità viene erogato?
L’entità del contributo è valutata di volta in volta. In genere, comunque, non supera i 40.000 euro. Il finanziamento inoltre non può superare il 50% del costo complessivo dell’iniziativa. Il contributo viene erogato tramite bonifico bancario dietro presentazione dei giustificativi delle spese sostenute.


Contattaci per avere maggiori informazioni.

FONDAZIONE CATTOLICA ASSICURAZIONI
Via Adua, 6 37121 Verona (Italia)
T. +39 045 80 83 211

fondazione.cattolica@cattolicaassicurazioni.it

Governance - Note legali - Statuto - Privacy e Cookie policy

©2020 Fondazione Cattolica Assicurazioni - Codice Fiscale 00320160237

Seguici sui Social: